Estetica dentale

Sempre più spesso ci si rivolge all’odontoiatra per risolvere problemi estetici, per rendere i denti più bianchi e brillanti e sfoggiare un sorriso attraente.

estetica-dentale-studio-medico-quasso

Le terapie più comuni sono le faccette in porcellana e lo sbiancamento.

Faccette in porcellana

Sono lamine in ceramica molto sottili, costruite con lo stesso colore dei denti naturali del paziente o con una tonalità più chiara ma che ben si addice a livello estetico col visodel paziente e con una forma che migliora l’estetica dei denti e quindi del sorriso. 
Sono chiamate “faccette” perché ricoprono solo la faccia esterna del dente e sono incollate allo smalto naturale che consente un’adesione ottimale. 
Questa tecnica viene applicata ai denti anteriori che presentano carie, vecchie otturazioni o fratture. Si utilizzano anche per correggere inestetismi di forma (denti piccoli o conoidi), inestetismi di posizione come diastemi (spazio eccessivo fra i denti o denti leggermente storti) ed anche inestetismi di colore.

Sbiancamento

Lo sbiancamento restituisce candore ai denti senza intaccare lo smalto. 
La tecnica è molto affidabile e durevole nel tempo, riporta al bianco originale i denti che hanno subito nel tempo variazioni della colorazione con ingiallimento della dentina ed opacità dello smalto
Il trattamento elimina le macchie causate dall’età, dal fumo, da alcuni alimenti (caffè, tè, vino rosso, alcune verdure…), da una inadeguata igiene orale e talvolta da alcune patologie. Lo smalto, ripulito dalle sostanze coloranti che lo rendono opaco, lucidato, schiarita la dentina sottostante lo smalto, il dente riprende la sua naturale trasparenza ed appare bianco e lucido. 
La tecnica è efficace solo su denti vivi o devitalizzati, ma non ha effetti significativi sulle protesi dentali che non possono cambiare colorazione, ma solo essere ripulite dalle macchie alimentari o di tabacco. 

Il trattamento

Le procedure sono sperimentate ormai da un secolo. Il prodotto più usato è il perossido di idrogeno (l’acqua ossigenata ad alta concentrazione per uso medico) associato ad una sostanza sbiancante. 
L’azione di sbiancamento agisce in profondità, rimuovendo i pigmenti assorbiti dalla dentina o dallo smalto. 
Per il trattamento sono possibili 3 modalità:

1. sbiancamento ambulatoriale: l’odontoiatra applica la soluzione concentrata di perossido di idrogeno, la lascia in posa per una decina di minuti e con una lampada speciale o ancora più sicuro ed efficace col laser attiva la reazione di ossidazione (liberazione dell’ossigeno) che determina lo sbiancamento dei denti. I tessuti molli del cavo orale vengono protetti tramite l’applicazione di una diga liquida; in seguito al trattamento possono presentarsi macchie bianche sulla gengiva, ma scompaiono in breve tempo;

2. sbiancamento domiciliare: il paziente, seguendo le indicazioni dell’odontoiatra, deve applicare per 3-8 ore al giorno per un periodo da una a tre settimane un supporto riempito con un gel sbiancante che però non ha la stessa efficacia del perossido di idrogeno;

3. combinazione dei due trattamenti: è stato dimostrato che si possono ottenere ottimi risultati combinando il trattamento ambulatoriale con trattamenti domiciliari di pochi minuti al giorno, ripetuti per alcuni giorni dopo l’intervento dell’odontoiatra.

Accorgimenti

Per una corretta ed efficace esecuzione del trattamento sono necessari alcuni accorgimenti:

  • è necessario evitare di assumere, prima e immediatamente dopo il trattamento, succo di limone e in generale succhi di frutta o bevande gassate perché la loro acidità modifica la composizione della saliva e può causare irritazioni o rallentamenti dello sbiancamento;
  • durante il trattamento si può manifestare una ipersensibilità dei denti al freddo: è un inconveniente transitorio e facilmente controllabile con antidolorifici;
  • nei primi tre-quattro giorni successivi al trattamento è bene evitare di fumare e di assumere caffè, coca cola, vino rosso, liquirizia, carciofi ed in genere alimenti ricchi di pigmenti che possono macchiare i denti;
  • una buona igiene orale, che dovrebbe comunque essere un’abitudine, è assolutamente necessaria nel corso del trattamento.

Se la colorazione dei denti è intensa può rendersi necessaria la ripetizione del trattamento anche per più volte per conseguire risultati eccellenti e durevoli.
I risultati del trattamento durano parecchi anni, ma per i forti fumatori, i consumatori di caffè o tè, potrebbero rendersi necessarie piccole applicazioni di mantenimento più frequenti.

SCARICA QUI I NOSTRI CONTATTI

PER INFO E APPUNTAMENTI CHIAMACI AI NUMERI 0362 242019 / 0362 239508 OPPURE COMPILA QUESTI CAMPI PER ESSERE RICONTATTATO

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio