Cellule Staminali in medicina estetica

29 Giu

Cellule Staminali in medicina estetica

Sono cellule primitive, cioè non ancora specializzate. Queste particolari cellule hanno la capacità “camaleontiche” di differenziarsi in cellule di diversa tipologia, andando ad integrarsi con le cellule presenti in un tessuto o in un processo di guarigione di una ferita.

Diverse sono le fonti di prelievo di queste meravigliose cellule. In chirurgia estetica e in chirurgia odontostomatologica post estrattiva, le fonti più facilmente impiegabili sono:

  • il sangue (P.R.G.F.)
  • Tessuto adiposo (Lipofilling)

Le cellule staminali, si ottengono isolando le piastrine dopo aver centrifugato il sangue del Paziente (questa operazione richiede circa trenta minuti).

Si inietta quindi il siero ottenuto direttamente sottocute e negli inestetismi esistenti e in generale nelle sottocute del viso.

Questa nuova tecnica favorisce una crescita cellulare più esuberante grazie ai fattori di crescita contenuti nelle piastrine.
Perciò come biorivitalizzante è sicuramente il migliore, proprio grazie all’impiego di elementi corpuscolati del sangue proprio del paziente in terapia, senza aggiunta di altre alchimie artificiali.