Carbossiterapia per combattere adiposità e cellulite

11 Lug

Carbossiterapia per combattere adiposità e cellulite

Quando si avvicina il periodo estivo, le vacanze e le spiagge, in previsione al fatto che ci si debba scoprire con maggior frequenza, è più facile pensare al nostro corpo e a come porre rimedio ad inestetismi quali cellulite e adiposità .

Le cause di questi inestetismi, che riguardano soprattutto le donne, possono essere di varia natura tra cui ricordiamo quelle genetiche, ormonali, ambientali, farmacologiche, disturbi del metabolismo o relative allo stile di vita. Oppure alla combinazione di più fattori.

Queste cause o la combinazione di esse fanno sì che nel tessuto sottocutaneo aumentino le cellule adipose, determinando l’antiestetico effetto “buccia d’arancia” che può manifestarsi in diverse parti del corpo: fianchi , glutei, pancia.

Nella comunità scientifica è ancora acceso il dibattito se considerare la cellulite un inestetismo fisiologico o una patologia. La cellulite di cui parliamo non è da confondere con la cellulite infettiva che invece è un’infezione batterica
del tessuto connettivo.

Oltre a integratori e farmaci, per combattere questi fenomeni si trovano moltissime tipologie di trattamenti.

Creme anticellute, massaggi drenanti, pressoterapia, mesoterapia, idroelettroforesi, laserlisi, onde d’urto , cavitazione ad ultrasuoni ecc.
Queste problematiche possono essere trattate anche con terapie integrate che includono direttive parallele su come tenere un corretto stile di vita.
Principalmente eliminare il fumo, fare sport, avere una dieta sana, ridurre il sale, ridurre il consumo di alcool, combattere la stipsi, ridurre lo stress, combattere la sedentarietà.

Uno dei trattamenti più efficaci per combattere cellulite e adiposità è la carbossiterapia.

Che cos’è la carbossiterapia ?
E’ la somministrazione per via sottocutanea di anidride carbonica medicale per mezzo di un’apposita apparecchiatura, munita di un tubo e di un piccolo ago, che serve ad iniettare la CO2 nelle zone interessate al trattamento.
L’uso della CO2 è estremamente utile per contrastare cellulite e adiposità localizzate, rilassamento del tessuto cutaneo, smagliature e invecchiamento della pelle.

La Co2 è un elemento naturale che conosciamo bene in quanto è elemento essenziale della nostra respirazione ed ha il vantaggio di avere un’elevata capacità di diffusione nei tessuti dove viene iniettata.

Come agisce l’anidride carbonica?
Tecnicamente, una volta iniettato, il gas agisce sulla circolazione (anche dopo diverse ore), dilatando i vasi sanguigni e aumentando la velocità e l’ossigenazione del flusso; (effetto Bohr).
In questo modo viene favorita l’apertura dei capillari (vasodilatazione) compressi dalla ritenzione idrica e dal grasso . Il risultato è la scissione dei grassi e quindi il progressivo decremento delle masse adipose.

Quante sedute occorrono?
Mediamente ci vogliono una decina di sedute, ma possono aumentare per adiposità importanti. La durata media è 15 – 30 minuti con frequenza settimanale. Sono dati indicativi in quanto sarà il medico che valuterà caso per caso.

Ci sono controindicazioni o rischi nella carbossiterapia?
Con la Co2 non c’è alcun rischio di embolia. Si tratta di un trattamento sicuro, tuttavia dev’essere attuato da medici specializzati in centri autorevoli che utilizzano apparecchiature certificate e controllate.
Possono verificarsi, nel 5% dei casi, delle leggere ecchimosi nella sede dell’iniezione che scompaiono dopo pochi giorni.
La carbossiterapia è sconsigliata per donne in gravidanza, per persone con insufficienza cardiaca, epatica, renale o respiratorie, aritmie cardiache, trombosi, infarti pregressi e anemia.

Summary
Carbossiterapia per combattere adiposità e cellulite
Article Name
Carbossiterapia per combattere adiposità e cellulite
Description
Uno dei trattamenti più efficaci per combattere cellulite e adiposità è la carbossiterapia
Author
Publisher Name
Dott Federico Quasso
facebook